Coerenti accidenti

La sequenza dei fatti è questa.

C’è una persona a mio giudizio profondamente pericolosa che mi viene a insultare a casa mia.
Consequenzialmente io inizio a odiarla con una certa serietà (e tutt’ora la odio veementemente, il tempo non lenisce proprio tutto tutto).
Indi le auguro le cosiddette “Peggio Cose©”, che nella mia scala di valori rappresentano la combinazione fra una vita noiosamente lunga e un’esistenza priva di qualunque calore umano o qualsiasi forma di soddisfazione, possibilmente unita a un inesorabile e doloroso decadimento fisico.
Poi, a forza di tirarli, gli accidenti effettivamente arrivano.
Ahimé, però, evidentemente non si tratta affatto dei miei. Gli accidenti pericolosi e fulminanti non sono cose che auguro a nessuno: se il destinatario non li supera, il supplizio è finito troppo presto; se li supera, l’effetto non è altro che l’aumento di affetto e comprensione tutto intorno. Nein, nein, nein.

A parte un trascurabile 0,5% del mio personale mercato ortofrutticolo di voci nella testa che vorrebbe che io fossi una persona gentile, matura e caritatevole e non scrivessi cose del genere mai e poi mai, l’altro 99,5% inizialmente ha gioito per le sventure capitate all’oggetto del mio totale e incondizionato disprezzo; poi, resosi conto che l’effetto voluto non era affatto quello desiderato, si è lamentato che gli accidenti non arrivano mai come si vorrebbero. Perché se ci si prende la briga di tirarli, poi non è che ci si può tirare indietro.

Riflettevo dunque sul fatto che se mandi degli accidenti te ne assumi la responsabilità. Non puoi ringambare appena succede davvero qualcosa, vergognandoti di aver augurato a un essere vivente di crepare in qualche modo orribile.
Ho mandato dei veri accidenti solo a una persona in tutta la mia vita e non li rinnego né oggi né mai, anzi, spero sempre che arrivino nella forma in cui li ho formulati. Ci terrei, proprio.
Del resto freguncàzz.

La conclusione è che sono proprio una persona brutta, cattiva, irragionevole e orribile, è più che certo. Ma indubbiamente anche molto, molto coerente.

Pazienza.

One Response to “Coerenti accidenti

  • Ciofo
    7 anni ago

    ma quale brutta cattiva irragionevole, basta con questi buonismi, questo politically correct delle mie palle!! >-(

    se uno gli accidenti li merita li merita, punto!! non esiste il troppo, casomai il troppo poco e troppo tardi.

    vai vai continua cosi’, tranquilla B-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.