“Con la giooooia nel cuore!”

Ok, basta gézz! Fine del gézz! Mòri gézz!!! So’ finiti i Seminari!!!

Peccato, però. E’ stato davvero divertente, nonostante la stanchezza da catorcio che mi contraddistingue sempre e comunque. Vorrei mostrarvi più foto, ma una certa persona (di nome Gabriella, e spero che prima o poi legga qua XD) che le scatta regolarmente ancora non mi ha fatto avere quelle dei precedenti 10 anni, quindi penso di aver perso ogni speranza.

Meno male che Feisbuk provvede, talvolta.

Peccato per il triplo mento che prmai non mi scrollo più di dosso, comunque questa era la sera finale del seminario, e con me e Noctulio (anche lui tirato dentro nel vortice dello schiavismo gézz) ci sono niente meno che David Romanello (che ha ampiamente ambito alla palma d’oro del seminarista straniero più simpatico dell’anno, e soprattutto assomiglia tantissimo a un amico inglese) e il Compagno dei Bis(h)cotti, colui che si è sbafato la metà dei dolcetti della vittoria esibiti in segreteria…

Aspettate, forse sto correndo troppo. Vittoria, quale vittoria?

Eh eh eh.

* attenzione: ivi inizia una lunga tirata di autoincensamento selvaggio *

Gioite, popolo. Oltre che il gézz, che è sempre un’esperienza corroborante (soprattutto per la presenza degli altri schiavi gézz, ma soprattutto delle donne del gézz, di cui si parlerà SE e QUANDO avremo foto da mostrare – GU!), il 25 luglio l’associazione Terre degli Angeli ha vinto (no, in realtà stravinto) per il secondo anno di fila la Disfida dei Rituali alla Festa dell’Unicorno di Vinci, e chi fra di voi è un maledetto geek giocatore di ruolo sa di cosa parlo… Io in verità ho avuto un ruolo marginale in tutto questo (cioè, suonavo un timpano), invece c’è gente che ha tirato fuori unghie, denti, anima, trucchi allucinanti, oggetti scenici da paura, effetti speciali da brivido… però mi so’ messa  a frignare come se avessi partorito tre gemelli. Empatia comunitaria, non so che dirvi. Insomma, esticazzi, è stata una roba davvero… come dire… PAAAAAAHHH!!
E devo ammettere che ero pure dubbiosa. Il che di solito porta bene. Infatti…

Se volete saperne di più, il nostro esymio presidente ha scritto qualcosa in proposito qui corredandolo di foto, ma prima o poi vi posto il video, promesso. Intanto, questo è un assaggino…

Sì, lui è il mio compagno di viaggio. O almeno, una delle sue personalità molteplici. Però di norma ha meno mento. E i capelli sono DAVVERO i suoi, niente parrucca. Ah, come glieli avevo cotonati bene...

L'Esymio Presidente nei panni del Malocapro, e da qualche parte dietro di lui anche me stessa medesima...

Mastro Pidoni ovvero l'uomo intronato alle ore 22. Lo stavano truccando dalle 15.30. Un martire.

Insomma. Eccoci. Ce l’abbiamo fatta. E intorno a noi c’era così tanta gente bella (e non banalmente “bella gente”) a gioire insieme a noi della vittoria che davvero a pensarci mi ripigliano i lacrimoni. E’ raro che dopo otto anni di cazzi e smazzi un’associazione di GRV riesca ancora a costruire roba del genere e a trascinare gli altri nei suoi deliri. E invece… Son soddisfazioni, non immaginate quanto grandi. O forse sì, lo immaginate, non so… 🙂

* fine autoincensamento selvaggio *

E quindi son tornata a casa. Ho anche avuto il tempo di andare a festeggiare al miglior ristorante giapponese di Arezzo (lo Zen in via L. Leoni, per chi non lo sapesse, anche se i gestori sono taiwanesi) una ricorrenza seppellita sotto chili di grv e gézz. Dei, che gioia andare fuori a cena e non badare a spese, e fregarsene se il conto raggiunge le 30 euro! (Ché magari per voi è una cosa normale, ma per noi coppiola di spiantati è un evento unico!)

E poi stamattina ho fatto l’ecografia ai reni e ho scoperto di avere due calcoli grossi come grani di pepe in agguato, più un soffice strato di renella formatosi probabilmente nel giro di un mese e mezzo. Più – perché le buone notizie viaggiano tutte appiccicate l’una all’altra – il legittimo sospetto che siano calcoli non derivanti da alimenti in particolare, e quindi che si formeranno qualsiasi cosa io mangi o beva, indipendentemente da quanto ci starò attenta. Posso solo bere, bere e bere. E incrociare le dita.

E vabbeh.

A parte questo, e a parte il fatto che anche quest’anno niente vacanze serie estive, direi che la bilancia pende verso le cose positive.

PER ORA. (Scaramanzia portami via)

11 Responses to ““Con la giooooia nel cuore!”

  • ma non ti puoi operare? buh…(bellissime le immagini del gdr)

  • PaoloPlas
    9 anni ago

    Che piacere saperti felice, renella a parte.
    Continua così.
    Dr. Guru & Mr. Avurzo

  • Sono contentissima che sia andato tutto bene. Bentornata!

  • Queste foto (meravigliose) hanno allietato la mia serata 🙂
    Spero di non sognarmi il compagno di viaggio, però…

  • Operare? O povera Lyppa, al massimo la litotrizione. Bevi, Lyppa, strabevi, succede anche a me.
    Diceva Paolo Conte: “Le donne odiavano il gèzz/ non si capisce il motivo…”. Non è così per te, a quanto pare…

  • @stone: credo che basti biombardare il tutto, ma non so se dovrò farlo o no… devo consultare un po’ di gente prima! (grazie!)

    @Plas: farò del mio meglio, renella a parte. 🙂

    @Ly: grazie! E si riparte! 🙂

    @Profe: mannò, è carino, morde molto meno della Mariassssss… XD

    @Idabeth: no, per ora il gézz mi dà un po’ di pane, quindi come disdegnarlo? E intanto bevo, bevo… ma mai abbastanza…

  • Beh, gli altri ci avranno messo unghie e denti ma te un timpano, insomma non mi pare roba da poco!
    Meraviglioserrimo evento, parola di ex giocatrice di GDR.
    E non tutte le donnole odiano il gèzz, parola di quella che ha organizzato il concerto di Testaccio.

  • Già! Sapevo di avere un’alleata da qualche parte…. 😀

  • Ciofo
    9 anni ago

    Bellini si, proPIO bellini, vinto per la seconda volta di fila, peeero’!! 🙂

    Per i calcoli bevi tanta limonata, l’acido citrico scioglie (ma no la spuma al limone eh! 😉

  • Oddio! Spuma al limone? Esiste?
    Oppure basta la spuma normale con la fettina di limone dentro? GENIALE! (hai creato un mostro)

  • Ciofo
    9 anni ago

    Spuma con fettinE di limone, casomai.. TANTE fettine… oddio, ho creato un mostro davvero!! O__O

    Se invece la spumabYonda non fosse disponibile o consigliabile allora un cucchiajno di acido citrico in grani (lo vendono le enoteche) al giorno e via, oppure metti molto aceto nell’insalata che anche quello sgrossa il giusto (l’aceto non l’insalata) o una pasticca di CALFORT prima di dormire, insomma di rimedi ce ne son tanti, li puoi anche applicare tutti quanti tutti insieme, fai fai, poi vedrai mi rammenti B)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.