Mal di acquerello

khartasChe estate bizzarra.

Bizzarra ma calma. Nonostante il buco nello stomaco che mi rovina, tutto scorre pacifico e tranquillo.
Sono ansiosa, ma distratta. Inoccupata e comunque piena di cose da fare. Preoccupata ma tranquilla.

Eppure la sensazione malvagia al fegato non se ne va mai. Mi ci sveglio la mattina, mi ci addormento la sera. La scimmia sulla spalla tamburella. Il mal di stomaco mi abbandona raramente. Ho sempre la sensazione di essere nel posto sbagliato a dire o fare la cosa sbagliata nel momento sbagliato.
Provo a non pensarci, non so perché.

La mia testa è un cassonetto.
Sono stanca, vado a letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *