Masters of the Iùnivers

Prima di narrarvi come fu che i titolari della pizzeria in cui lavoravo fino a qualche settimana fa vendettero l’attività a un personaggio piuttosto misterioso e equivoco, storia peraltro gustosa ma che forse sarà meglio che pubblichi in qualche sezione privata (capirete poi come mai), sento il bisogno di scrivere un post di tutt’altro genere.

Un post sul lunedì, per esempio. L’ennesimo inizio della settimana. Il giorno più duro per interrogarsi sul da farsi.

Cacchio, è arrivato un altro lunedì e io ancora non so nemmeno che tipo di lavoro cercare.

Che non si tratta solo di trovare, ma anche di cercare, eh. Badiamo bene. Perché cercare è il primo passo. Se non si cerca, difficilmente si trova. E se non si cerca bene, si rischia anche di infilarsi nel cosiddetto ginepraio.
Ho riflettuto milioni di volte sulla possibilità di fare una delle cose che mi riesce meglio, ovvero gestire una pizzeria, o un piccolo locale, però la risposta è sempre stata la stessa:

Alò, testaccia, lo sai benissimo che non hai intenzione di lavorare quando gli altri si divertono. O quando il tuo compagno non lavora. O quando potresti uscire e godertela come una persona normale. Basta, via, non hai voglia.

Al che mi aggrappo al pensiero che comunque qualcosa sto facendo, che comunque ho sempre lavoricchiato, che comunque mi basterebbe poco altro per vivere rispetto a quello che ho. E penso:

Massì, troviamo un part-time! Una roba flessibile che farebbe impazzire chiunque ma non me!

Che sono abbastanza abituata ad avere orari sballati alternati con momenti di normalità.
Peccato che anche sul part-time non è che ci sia molta scelta. E dire che fino a qualche anno fa trovavi solo quello, che la gente non voleva pagarti tanto. Adesso non ti vuol pagare proprio per niente, quindi paga un full time quanto un part time. Lavori di più e prendi una miseria.

Allora potresti organizzarti da te, proporre progetti alle scuole, sbatterti un casino per…

Per? Già, per? Per. Per fare qualcosa che non sono sicura di saper fare bene. E nemmeno di volerlo fare a tempo pieno, diciamocelo.
Le scuole. Mi piace stare con gli adolescenti, ma mi trovo un po’ a disagio con i bambini. Non si direbbe, in verità. Però è così. E dire che ci ho lavorato spesso, insieme. Ci lavoro tutt’ora.

A questo punto mi areno. Non capisco quali meravigliose porte avrebbe dovuto aprirmi il mio corso di laurea. Poche, per carità, ma qui si sfiora davvero il nulla. O forse sono io che manco di iniziativa.
Esiste anche la tangibile possibilità che io davvero non abbia voglia di fare niente.

E un master?

Me le sborsi te tremila euro e passa?

Se magari mi tingessi i capelli potrei fare questo, di Master of the Iùnivers.

Se magari mi tingessi i capelli potrei fare questo, di Master of the Iùnivers.

Il lunedì mi sta sul ca$$o davvero.

7 Responses to “Masters of the Iùnivers

  • perchè non apri un ristorante giapponese. vanno per la maggiore! hihi o magari un negozio di videogiochi…

  • (mi sono svegliato nel cuore della notte in preda a incubi terribili,,, lascia stare,,,)

  • ciofo
    10 anni ago

    Anni fa il Rondoni apri’ il “Pizza Rondo'” pizzeria al taglio vicino all’universita’ del Pionta, lavorava solo di giorno e solo infrasettimanale; ovvio, teneva aperto quando l’universita’ era aperta…

    Potresti cercare un posto simile, magari pieno di impiegati che hanno bisogno di colazione pranzo e forse merenda, ma poi cenano a casa.

  • io della ricerca di lavoro non dico niente perchè già sai in che mare di liquame sto sguazzando

  • Ho sempre sognato di farlo….
    PER IL POTERE DI GRAYSKULL!!!! A me il potere!!!!!!!!!!!

    funziona??? … 🙂

  • PaoloPlas
    10 anni ago

    Oggi è giovedì.
    Chemmi dici del giovedì?

  • @stone: ecco, il ristorante giapponese sarebbe proprio perfetto per non dover lavorare la sera! XD

    @ciofo: sì, lo sapevo, ma una pizzeria è un impegno grosso, più di quanto il Rondoni possa aver fatto trasparire 🙂
    e inoltre non puoi decisamente far tutto da te XD
    Comunque sto continuando a ponderare!

    @rea: già! quindi stendo un velo pietoso…

    @Ale: può darsi! Sento già la forza che… o era lo sforzo? XD

    @ Plas: che è sempre nel mezzo, ma che già intravedi il venerdì sera… più positivo, decisamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.