cantuccini FTW!Sabato scorso io e la mia allegra famigliola siamo partiti alla volta di Roma (anzi, zona Castelli) per andare a trovare alcune amiche “virtuali” (sì, vabbe’, non sto a dirvi tutto eh…), e quale migliore modo di presentarsi se non offrire un grande classico della tradizione toscana?

sì, esatto, mi riferisco ai cantuccini col vinsanto (del mi’ poro nonno, preso da un caratello degli anni ’70 o giù di lì…).

Poi, ecco, il fatto che il tempo meteorologico ci abbia sfanculato rovinato il pranzo fuori a braciolata, facendoci quindi ripiegare sul ristorante, e QUINDI niente cantuccini col vinsanto…. va be’, questa è un’altra storia… ma porc*&%£/*$…..

Però, ecco, la ricetta ve la posto perchè è in realtà facile e veloce, ed essendo biscotti secchi si mantengono bene anche per diverso tempo.

INGREDIENTI:

250 g di farina 00
50 g di burro fuso
150 g di zucchero
2 uova intere
1/2 bustina di lievito per dolci
100 g di mandorle NON spellate

Procedimento:
in realtà basta mixare un po’ tutto: non c’è bisogno di montare le chiare a neve, o usare particolari accorgimenti… io prima miscelo bene uova e zucchero, poi metto burro, lievito e farina, e infine aggiungo le mandorle intere.

L’impasto rimane piuttosto colloso… se volete potete anche aggiungere un po’ di farina, ma non migliorerete molto le cose, quindi armatevi di ammmmore e pazienza e procedete così:
piazzate la carta da forno sulla placca del forno; prendete l’impasto appiccicoso e modellatelo a panetto direttamente in loco.

OCCHIO! poichè l’impasto cresce in forno, e se fate il panetto troppo grande poi vi vengono dei cantuccini colossali come i miei (notateli in foto…).
diciamo che deve essere largo 4-5 cm max, e alto 1-2 cm. Oh! poi va a gusto eh….
cuocete per 25-30 minuti a 170 °C.
Una volta che si sono raffreddati tagliateli a tocchetti di un paio di cm di altezza, poi se vi piacciono più morbidini lasciateli così, se invece LI VOLETE PIU’ CROCCANTI, ripassateli in forno caldo per qualche minuto (va bene anche il forno che si sta spegnendo, basta che li asciughi un po’).

e mi raccomando………..
inzuppateli nel VINSANTO BONO, NO I SOLITI TROIAI CHE SI TROVANO IN GIRO….  😉

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...