crostino palamita2 psCi ho provato. Visto che venerdì non ero riuscita a resistere al richiamo di una palamita da due chili e mezzo e passa, dovevo provare a rifare i buonissimi crostini di palamita che avevo assaggiato alla Trattoria del Pesce Povero (ne parlavo tipo qui). La foto fa oggettivamente onco e i crostini non sono molto simili agli originali, ma il risultato è stato comunque pienamente soddisfacente e mi ha aperto nuove prospettive…

Gli ingredienti sono pochi e semplici:

un po’ di palamita
una melanzana piccola
pomodoro a pezzettoni
peperoncino
olio EVO
uno spicchio d’aglio

Premetto che prima ho provato in un modo, poi ho capito il trucco e ho cambiato strada… in entrambi i casi il risultato è buonerrimo, la differenza è nella consistenza risultante, nella laboriosità e nella leggerezza del piatto.

In entrambi i casi: tagliate le melanzane a dadini piccini picciò e preparate la palamita come spiegato qui, senza farla cuocere troppo, mi raccomando…

crostino palamita1psProcedimento rapido e leggero:
Rosolate un minuto scarso lo spicchio d’aglio in un filo appena d’olio e poi aggiungete le melanzane a dadini con un pizzico di sale, mantenendo il fuoco a fiamma moderata e mescolando molto spesso. Appena cominciano a diventare marroncine su qualche lato, aggiungete un po’ di pomodoro per riammorbidirle e un pizzico di peperoncino.
Nel frattempo lavorate la palamita un po’ con le mani per omogeneizzare un po’ le carni (ma se vi piace con l’aspetto più pescioso va benissimo uguale) e aggiungetela via via. Quando il tutto ha preso una consistenza a voi gradevole (potete sempre aggiungere del basilico fresco, altro sale, altro pomodoro, altra palamita…), spegnete e servite caldo su crostoni di pane, magari accompagnando con un filo d’olio a crudo.

crostino palamita3 psProcedimento meno rapido e meno leggero:
Fate rosolare l’aglio in una ragionevole quantità d’olio in una padellina. Intanto passate al tritacarne grosso la palamita e poi fatela rosolare bene come fosse carne macinata. Poi aggiungete le melanzane a dadini al pesce macinato bello rosolato, fate scottare un po’ e infine aggiungete il pomodoro a pezzettoni (senza esagerare con le quantità sennò ammazza tutto). Fate cuocere per una decina di minuti almeno, aggiungendo un goccio d’acqua se necessario. Forse da qualche parte ci sta bene anche il vino bianco ma mi sfugge dove, per ora.
Quando è pronto (ovvero quando il pomodoro è cotto quanto piace a voi) servite sui crostoni di pane (integrale rulez).

Io ne ho goduto.
E ho anche compreso che con la palamita ci si potrebbe fare anche un hamburger… e sarebbe anche dimolto bono…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...