ps torta zucca

Ora è il periodo bono per tirar fuori tutti i pezzi da novanta… E questa volta dovete sfoderare una zucca a pasta filamentosa, che normalmente è quella che si trova all’Ipercoppe. Io ho usato una gloriosa Gigante di Napoli imbastardita con chissà cosa e nemmeno tanto matura, ma il risultato è sempre soddisfacente.

A casa nostra la torta salata (o crostata, fate voi) di zucca è un must autunnale e la facciamo in trenta modi diversi. Di solito la variante più accreditata è la combinazione di pasta brisée – zucca – pancetta affumicata – parmigiano, ma dopo aver letto questa ricetta ci è venuta voglia di provare a farla nostra e il risultato è stato quasi commovente (per i nostri stomachini intristiti dalla dieta) (che in questo periodo non va fatta, via, o ti perdi tutta la roba stupendamente calorosa che l’autunno offre) (oggiù, non pensiamoci).

Cosa serve?

Per l’impasto:
– una scatola di ceci pronti (o dei ceci cotti. Ci siamo capiti)
– farina qb
– poco olio

Per il resto:
– scamorza affumicata
– parmigiano
– prosciutto salato tagliato a coltello
– timo o origano fresco
– uno spicchio d’aglio
– sale
– peperoncino

 ps torta zucca 1

Prima di tutto l’impasto, che deve riposare una ventina di minuti quindi togliamoci subito il pensiero.

Frullate i ceci con il pimer aiutandovi con un po’ del loro liquido di cottura (o della scatola) e con poco olio. Mica dovete fare la cecina, eh, ricordatevelo. Siamo a dieta, dice. Fatto ciò,mescolate i ceci frullati a qualche cucchiaio di farina finché non si addensa a sufficienza da poter stendere la “palla” che vi sarà venuta come fosse una frolla. A me la frolla spianata sottile non è mai venuta, quindi nemmeno ci ho provato. L’ho lasciata anche un po’ granulosa, o tò.
Fatela riposare una ventina di minuti al fresco, e intanto pensate al ripieno…

ps torta zucca 2

Tagliate a dadini la zucca e mettetela in una padella con l’aglio, un filo d’olio, sale, peperoncino (se vi ci sta) e il timo. Fatela cuocere a fuoco moderato aggiungendo via via acqua se necessario.
Nel frattempo tagliate qualche fetta di prosciutto e fatene dei dadini sottili. Scegliete quelli più duri (ovvero quelli della parte più lontana dal grasso) e aggiungeteli alla zucca dopo circa una decina di minuti di cottura. Per aggiungere il resto aspettate quando la zucca ormai è pronta (ovvero quando l’acqua si è ritirata e la zucca è morbidina), lasciate ammorbidire per un minuto e poi spegnete il fuoco.

torta zucca 3

Stendete la pasta in una teglia acconcia: più vi viene sottile e meglio è, ma non è indispensabile. Grattugiate nel ripieno un po’ di scamorza e di parmigiano, mescolate il tutto e disponete nella teglia. Rispolverate con parmigiano e/o con fette di provola e mettete tutto in forno a 180° per una decina di minuti, o finché la pasta non diventa croccante. Se il fondo vi rimane un po’ molliccio, lasciate la torta in forno altri 5-10 minuti al ripiano più basso possibilmente lasciando accesa solo la serpentina di sotto.

Sfornate e godete.
E se siete a dieta davvero strettina, usate l’Asiago al posto della scamorza, evitate l’olio e vi potrete sentire molto meno in colpa…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...