Sfogati Piero

Non fateci caso.

Li odio, i lavori su a Monte Giovi. Gli idraulici se la prendono comoda e per la troppa sicurezza il falegname s’è affettato un piede. Lavori di due mesi si stanno trascinando da sette, e ancora io personalmente non ne vedo il fondo. Sono demoralizzata, mi sembra che non riuscirò mai a godermi quel posto. Ancora fatico a cercare di lasciarci la mia impronta. Mi tocca litigare con la mi’mamma perché ho venduto un lampadario che trovavo veramente fuori luogo. Mi faceva cacare, intendiamoci. Meno di altri lampadari là dentro, ma non era certo una cosa che avevo piacere a tenermi in casa.
E nemmen su queste cose ho pace. Ma fammi fare un po’ il cazzo che mi pare almeno sulla scelta dell’arredamento, no?
E infatti attendo, mordendomi le labbra.

Ma non fateci caso. Stasera ho un serata no.
A volte nemmeno le cose belle ti risollevano il morale.

Ma domani andrà meglio.

6 Responses to “Sfogati Piero

  • Stai tranquilla, è assolutamente normale che ci siano ritardi nei lavori di ristrutturazione e riadattamento… purtroppo il saperlo non fa passare le incazzatura…ma forse le fa affrontare con più “filosofia”… 😉

  • Conosco queste situazioni e comprendo il tuo stato d’animo. Alcuni genitori non si fanno mai da parte, non ti lasciano campare, ti trivellano il carattere, poi muoiono (nel caso mio all’improvviso) senza neanche riuscire a capirsi. Allegria! Quanto agli idraulici credo semplicemente che non esistano. Tieni duro.

  • @Val: ma infatti sì, a volte la affronto da stoica, e a volte da nichilista… sigh e sob!

    @Plas: Seddiovole i meiei sono parecchio meglio, ma ogni tanto la mi’mamma ha reazioni un filino scomposte. Poi passa. SOlo che, lì per lì… insomma! ECCO!

  • uh, mi assento un po’ dai blogghe e trovo i tuoi post incazzosi… ;(

    sui lavori, essendoci passata da poco, concordo con VAL al 100%…

    sul resto… non so molto cosa dire, è una fase di alti e bassi, quindi goditi gli alti e fanculissimo i bassi, oh!

    (PS: bassi nel senso di periodi brutti, non di strumenti musicali o di persone di piccola statura, tipo me, ok? ^__^)

  • I genitori ogni tanto vanno mandati a quel paese, magari non proprio in malo modo ma con decisione, altrimenti non capiscono che stanno rompendo sul serio e pensano che sei TU che stai facendo i capricci.

    Incredibile vero? eppure e’ cosi’.

  • @Ali: purtroppo questo è un momento un po’ teso e incazzoso causa tante-cause…

    @Ciofo: ma lo faccio, eh? ‘un dubità. E’ che finché si vive tutti sotto lo stesso tetto… capito, no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.