Silence.

Silenzio.
Nient’altro a parte lo scrosciare dell’acqua bollente e il lieve crepitio delle gocce contro la tenda coi delfini blu della vasca. Niente grida dei bambini, rumori dalla strada, niente televisioni a tutto palo. Non avete idea di quanto possa essere silenziosa l’acqua che impatta sulla vostra testa. Come la neve, porta via ogni cosa, ti allontana dal mondo chiassoso che ti circonda, ti culla in un abbraccio poderoso e lieve al tempo stesso.
E, soprattutto, porta via con sé tutti i pensieri. E tutti i dolori.
Magicamente, ti fa dimenticare la litotrissione, la settimana esatta di colichette renali piccole ma insistenti che ti hanno regalato un inizio estate da manuale. In realtà, ti fa dimenticare anche Orizzonti Fantasy, e Spianessa, e il matrimonio della tua bellissima cugina. Ti fa dimenticare le cene che speri di fare una volta che finalmente la tua piccola estate sarà cominciata. Ti fa dimenticare l’affanno che ti viene salendo due gradini, la pancia gonfia manco tu fossi incinta di sette mesi, le medicine che non ti ricordi mai bene quando prendere perché i pasti sono tutti sfalsati, affidati al caso e alle decisioni arbitrarie di uretere, stomaco e colon, anch’essi molto irritati per la situazione. Ti fa dimenticare qualunque cosa, come oggetti immobili visti dal retrovisore di una macchina che se ne va altrove. Ti fa dimenticare che vuoi andare al mare, che hai da fare e da riorganizzare la tua vita, che i soldi ancora non sono arrivati.
Poi il getto si esaurisce, perché la coscienza civica ha il sopravvento e tu non vuoi sprecare litri e litri di acqua. Allora ti siedi in accappatoio sul water e rimani ad ascoltare l’eco di quella doccia liberatoria, catartica, di quella fuga inaspettata verso la serenità mentale e l’equilibrio fisico. Ed è bello anche quello.
Prima di raccontarvi tutto quel che è accaduto in queste settimane, volevo condividere questo momento. Grazie di esser passati di qui.

6 Responses to “Silence.

  • Solo questo: un bacio.

  • La doccia è magica. Se poi hai un soffione di quelli enormi, è paradisiaca.

  • Esattamente così.

  • Docce a palate per levare tutti i pensieri. Certe volte servono anche a quello 🙂

  • massì… abbasso il bagno… w la doccia! 🙂

  • ciofo
    8 anni ago

    Dopo aver sconfitto Godzilla il resto dovrebbe essere in discesa, forse una discesa un po’ accidentata e piena di tornanti ma sempre discesa.

    sono daccordo pensa alle cene (consiglio ASSOLUTAMENTE disinteressato 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.