Spargimento di pensieri

    Fase pesce... la famosa paella di qualche settimana fa quando era ancora in progress...

  1. Il Menco mi sta tormentando ricordandomi che avevo fatto fioretto che dopo la laurea avrei sostenuto l’esame da arbitro (non di calcio, eh, arbitro di gioco nella nostra associazione). Ma sono otto anni che resisto strenuamente alla tentazione/pressione. Non posso cedere adesso.
  2. Maledetti i fioretti.
  3. A quanti lavoretti part-time sono arrivata? La quota potrebbe alzarsi.
  4. Ve l’ho mai detto che vivo con l’angoscia latente di incontrare una persona (non nel senso generale del termine, eh, una certa persona), non riconoscerla, magari pure sorriderle… e poi capire e esser costretta a fare a botte? Non l’avevo detto, eh? Ma lungi da me finire nei guai. E’ che certe cose su di me hanno il potere di far esplodere la cisterna del buonsenso. (Non sapete di che parlo? Meglio. Ma se proprio volete avere una rinfrescatina di memoria… no, lasciamo fa’. E’ nell’archivio, da qualche parte, lontano nel tempo, ma mai abbastanza…)
  5. Certo che la gente spreca un sacco di energia che potrebbe impiegare, chessò, zappando le aiuole o infiascando il vino. O pulendo con uno spazzolino da denti le stuccature delle mattonelle del bagno, tanto per. Ma la cosa che mi lascia basita è che Ninna attira codesti fenomeni di iperattività come il miele i mosconi. Devo ancora capire come mai, non ci arrivo. Sono tonta, evidentemente.
  6. Che poi c’ho la cucina piena di formiche. Il mi’babbo non m’ha ancora siliconato le strisce di riquadramento delle finestre. Yeeeeh.
  7. Volete due gambuse? Tre? Quattro? Venti? Duecento? Perché ne ho, eh. E ancora siamo a maggio. E già ce ne saranno almeno dieci pregne.
  8. Ma perché una nota azienda leader nella distribuzione dell’energia (l’Enel, diciamolo a gran voce) si dimostra essere più bucherellata burocraticamente del colino per il tè? Sono andata personalmente facendo una fila di un’ora e passa allo sportello per comunicare che l’indirizzo di Montegiovi era sbagliato, l’iNpiegato me l’ha risistemato in due balletti davanti agli occhi… e adesso mi rimandano una raccomandata per informarmi che non possono considerare la mia magione come prima casa e residenza perché l’indirizzo dato dal comune (Loc. xxxx) non corrisponde a quello che hanno loro (Loc. yyyy – quello vecchio, quello che l’iNpiegato aveva cancellato davanti ai miei occhi, sostituendolo con xxxx). Secondo voi me le danno le attenuanti dopo che domani avrò stuprato l’iNpiegato di turno con un set di ombrelloni da spiaggia?
  9. Immaginate anche dei bei guanti lunghi di velluto rosso e un bel trucco a tralci... potevo anche essere gnocca!

  10. Sono stranamente dubbiosa riguardo a molte cose. Ma cosa fatta capo Horn. O capo Verde. O capoSSela. Uhmadò.
  11. Vado a letto, dai. Tanto sono inconcludente. Godetevi le foto della famosa paella in via di lavorazione. Volevo postarvi quelle del live di aprile, ma ho scoperto che, nonostante avessi due png di spicco, non ho nemmeno una foto. e non è al prima volta. Che io sia troppo cessa anche da gnocca? Giudicate voi. Ve ne metto una in cui sono senza trucco e senza guanti rossi fino a sotto le spalle. Rendeva un sacco, altroché.Sfortunatamente niente foto. Sigh. Sob. Ormai ci ho fatto il callo.

12 Responses to “Spargimento di pensieri

  • Lypparola, tu mi conosci, lo dovresti sapere che sono così orribile da meritare tutto questo. Non trovi? 😉

  • wuauuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuh! arf! arf! arf!

  • @Ninna: è vero, sei una persona orribile, vieni a trovarmi solo una volta all’anno e mi mangi tutta la salsa di tonno! XD

    @Stone: Esagerato, come al solito! Ma quanto era lungo quell’ululato?

  • tipo quello del lupo quando vede Jessica Rabbit…

  • Non mi parlare dell’Enel che sono circa due anni che recapitano la bolletta di mia sorella all’indirizzo sbagliato….avrò mandato 100 raccomandate, avrò chiamato 300 volte, andato di persona due volte ma dicono che ci vuole tempo per questa difficile operazione.
    Se la paella era di carne te ne chiedevo un pò….il pesce proprio non riesco a mangiarlo 🙂
    Un salutino

  • Ma quante cose ti passavano per la testa ieri sera?? Booona la paella mi garba un sacco…ma l’hai fatta te? Brava!

  • Miralys
    9 anni ago

    io sono per proporre una giornata di foto!

    se vuoi uno di questi finesettimana potremmo incontrarci, ti sitrucca di tutto punto e si fanno le foto ai tuoi png se vuoi! 🙂

    così almeno potremmo avere del materiale fotografico per manifesti e monhtaggi, che ne pensi? 🙂

  • @stone: addirittura… XD

    @Cadavre: su richiesta la faccio anche di carne! Quanto all’Enel, stamani pioveva e col cavolo che ci sono andata… e che, mi devo prendere pure l’acqua per i loro comodi?

    @Martina: cierte, la paella l’ho fatta io ma come al solito non mi ha soddisfatto interamente. Non sono molto brava con il riso, secondo me (secondo altri non è vero, ma vai a capire te). E in testa di solito me ne passano anche di più, ospito un intero mercato ortofrutticolo fra un neurone e l’altro…

    @Cri: eh, oddio, ci vorrebbe! E a quanto ho capito non sono nemmeno l’unica ad essere in queste condizioni! XD

  • Dai che non sei mica male!

  • Meno male, via! 🙂

  • Ciofo
    9 anni ago

    No, cara lyppa, basta mentirti, basta indorare l’amara pillola!
    Non ti fotografano perche’ sei un cesso a pedali, ecco perche’, non e’ OVVIO??

    Se anche tu portassi un’armatura di cuoio a pelle(!) come una certa persona di recente rivista magari… o magari no… comunque che vuoi pretendere con un banale corpetto e guanti ascellari sicuramente made-in-Tirana??

    Su, adesso fattene una ragione e guarda avanti che la vita continua ^_^

  • Ciofo, attendo con ansia ansiosa la prossima volta in cui tu giocherai e io avrò il coltello dalla parte del manico (ditini su)…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.